Ospedali e Pronto Soccorso

 

OSPEDALI E PRONTO SOCCORSO

Sul territorio dell’Azienda Sanitaria Locale Napoli 2 Nord sono presenti 4 ospedali aziendali – Ischia, Pozzuoli, Giugliano, Frattamaggiore – e uno stabilimento distaccato – il Presidio di Procida – dotati di Pronto Soccorso sulle 24h. Inoltre ad Acerra la Clinica Privata convenzionata Villa dei Fiori ha un proprio Pronto Soccorso, integrato nella rete dell’emergenza regionale.

Gli ospedali dell’ASL Napoli 2 Nord

L’Ospedale di Pozzuoli, il Santa Maria delle Grazie, presenta un maggior numero di specialità e si qualifica come Centro di riferimento per la gestione di diverse patologie. Al Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli fa capo anche l’ospedale distaccato Gaetanina Scotto di Procida.

L’Ospedale di Ischia, l’Anna Rizzoli, è classificato come ospedale isolano ed è strutturato per la gestione della prima emergenza e per il trattamento di casi a bassa-media complessità.

L’Ospedale di Giugliano, il San Giuliano, è inserito nella rete dell’emergenza ed è centro di riferimento per la Terapia del dolore.

L’Ospedale di Frattamaggiore, il San Giovanni di Dio, è parte della rete dell’emergenza regionale ed è dotato delle strutture utili per la gestione dell’emergenza ed il trattamento delle patologie a bassa e media complessità.

 

Pronto Soccorso: la priorità è salvare la vita

Il Pronto Soccorso è l’accesso alle strutture ospedaliere dedicate alla gestione dell’emergenza-urgenza. In caso di necessità si può chiamare il 118 oppure recarsi direttamente alle strutture di Pronto Soccorso attive sul territorio.

L’accesso al Pronto Soccorso avviene mediante valutazione “triage”. In base a questo principio – scientificamente condiviso – non si accede alle cure in base all’ordine di arrivo in Pronto Soccorso, ma in base alla gravità del proprio caso (classificato in base ai codici: rosso, giallo, verde e bianco). Presso i Pronto Soccorso con Triage i pazienti gravi hanno la massima tutela, ma i pazienti che non corrono pericoli di vita attendono molto di più.

 

Quando per le cure di Pronto Soccorso occorre pagare il ticket

L’accesso al Pronto Soccorso è gratuito per i pazienti che presentano problematiche di elevata, media e bassa gravità (codici Triage: Rosso, giallo, verde) mentre prevede il pagamento di 25€ per i pazienti classificati con codice bianco (piccoli problemi di salute

Non pagano mai il ticket:

  1. I pazienti che dopo l’accesso in Pronto Soccorso vengono ricoverati;
  2. I minori di 14 anni
  3. i pazienti che sono esenti per reddito
  4. i pazienti che sono esenti per una specifica malattia, limitatamente a problematiche di salute connesse alla patologia di esenzione

Il paziente, appena arrivato viene valutato da un’equipe di infermieri specializzati nella classificazione della gravità del caso. A ciascun paziente viene assegnato un codice:

  • “Codice rosso” – indica che si è in presenza di un caso molto critico: pericolo di vita, priorità massima, accesso immediato alle cure ed immediata presa in carico da parte dell’equipe del Pronto Soccorso
  • “Codice giallo” – Segnala la presenza di un riscio mediamente critico; vi è la possibilità che vi sia un peggioramento imminente ed un conseguente possibile pericolo di vita;